EVENTI

Luglio in Jazz 2019 proporrà cinque imperdibili concerti

Luglio In Jazz 2019

Signori e signore, ormai ci siamo! L’evento di Luglio in Jazz al Centro Commerciale Campania è ormai alle porte. Saranno cinque le date in programma, che daranno vita ad un mese speciale di musica di altissimo profilo.

I protagonisti del Luglio in Jazz al Campania

Luglio in Jazz 2019 al Centro Commerciale Campania, come detto, si costituisce di una serie di eventi imperdibili che si terranno in Piazza Campania tutti i mercoledì del mese. La prima serata ci sarà mercoledì 3 luglio e avrà come protagonista Patti Austin. La cantante statunitense di pop, jazz e R&B ha alle spalle una lunghissima carriera di successi. È stata, infatti, al numero uno delle chart del suo paese nel 1981 grazie al pezzo Baby, Come to Me, interpretato con James Ingram. Al suo attivo c’è anche un Grammy Award, ottenuto nel 2008 dopo nove nomination.

Sarà Patti Austin ad aprire la kermesse di Luglio in Jazz mercoledì 3 luglio
Sarà Patti Austin ad aprire la kermesse di Luglio in Jazz mercoledì 3 luglio. Fonte: San Diego Travel Blog

Il giorno 10, invece, sarà la volta Brian McKnight e dei suoi The Brain McKnight 4. Statunitense di Buffalo, l’artista R&B è un prodigioso strumentista, oltre che brillante interprete. È capace di suonare, infatti, diversi strumenti come basso, piano, chitarra, percussioni, trombone, tuba e tromba. Nel corso della sua carriera ha ricevuto ben sedici nomination ai Grammy Award, senza però mai riuscire a vincerne nessuno.

Cinque serate di grande jazz

Dopo le prime due serata, la kermesse di Luglio in Jazz proseguirà mercoledì 17 con l’esibizione della grandissima Dianne Reeves, anch’essa statunitense, e considerata tra le migliori interpreti del genere del nostro tempo. Nella sua brillante carriera ha avuto l’onore di cantare alla cerimonia di chiusura dei Giochi olimpici invernali del 2002 a Salt Lake City. Ha all’attivo, inoltre ben cinque Grammy Awards (unica cantante ad aver vinto questo premio per tre dischi consecutivi) per la migliore performance jazz vocale. Mercoledì 24 luglio, invece, sarà la volta dell’unico italiano protagonista della kermesse. Ad esibirsi, infatti, sarà il romano Antonio Faraò. Vincitore nella categoria Nuovi Talenti, stilata dalla rivista specializzata Musica Jazz, durante la sua carriera ha inciso con i più importanti jazzisti europei e statunitensi. Nel 1998 ha ricevuto il maggior riconoscimento della sua attività. Ha vinto, infatti, il primo premio del Concorso Martial Solal.

Gli Incognito chiuderanno il Luglio In Jazz
Gli Incognito chiuderanno la manifestazione il 31 luglio. Fonte: PiemonteTopNews

La manifestazione si chiuderà il 31 luglio con gli Incognito, un gruppo di musicisti britannici, tra i primi a proporre il genere acid jazz (inclinazione musicale molto particolare, che unisce sonorità funk, soul, unite alla musica elettronica). Il leader della band Jean-Paul “Bluey” Maunick è l’unico componente della formazione originaria. Durante la carriera del gruppo, infatti, si sono alternati molti componenti, tra sassofonisti, batteristi, bassisti e cantanti. La loro esibizione, come detto, chiuderà la kermesse, che si da l’obiettivo di essere tra i maggiori eventi di jazz del sud Italia. E dalle premesse ci sono pochi dubbi sul fatto che questo traguardo sarà ampiamente raggiunto.

Luigi Bove

Autore: Luigi Bove

Amante della scrittura, dell’arte, del calcio e della vita. Filosofo mancato, sportivo mancato, studioso..mai stato. Mi piace scoprire i vari aspetti del mondo, restando sempre legato alla mia città, Caserta.
Luglio in Jazz 2019 proporrà cinque imperdibili concerti ultima modifica: 2019-07-01T10:52:09+02:00 da Luigi Bove

Commenti

To Top