EVENTI

L’Infiorata di Marcianise giunge alla quarta edizione

L'infiorata

Domenica 23 giugno la nostra Marcianise sarà un po’ più colorata. Per il quarto anno di fila, infatti, associazioni e scuole di Marcianise e Capodrise daranno vita a L’infiorata, una serie di raffigurazioni coloratissime che saranno mostrate al pubblico in prossimità del Duomo.

Una partecipazione sempre maggiore

Produrre e respirare bellezza. Questo è l’obiettivo di Luigi Tartaglione, che quattro anni fa inventò la manifestazione de L’infiorata e diede vita, successivamente all’Associazione Infioratori Marcianise. E così, quattro anni dopo, l’evento si appresta ad essere molto più ricco nella forma e nella partecipazione. Nel corso degli anni, infatti, altre istituzioni si sono aggiunte nell’allestimento dei fiori, tra scuole e associazioni. E quest’anno, oltre al gruppo del dottor Tartaglione, che preparerà cinque disegni, ci saranno anche tre scuole, l’ISISS G. B. Novelli, il Liceo Artistico Ferraris-Buccinil’ICS Cavour e le due associazioni Noi voci di donne, di Marcianise e Persona di Capodrise.

L organizzatore Luigi Tartaglione
Luigi Tartaglione prepara la base per un allestimento. Fonte: Facebook

Pensare che tutto nacque con un unico disegno davanti al sagrato della chiesa dell’Annunziata, in cui i ragazzi dell’associazione che organizza l’evento realizzarono un calice ed un’ostia. Il grande successo de L’infiorata, però, ha fatto sì che la manifestazione diventasse tradizione del Corpus Domini. Così, l’anno seguente si prepararono due disegni, poi cinque nel 2017 e via discorrendo fino all’edizione di quest’anno, che vedrà addirittura dieci composizioni floreali.

Il messaggio sociale de L’Infiorata

Il tema de L’infiorata di quest’anno sarà quello dell’Agnus Dei. Alla tematica religiosa sarà affiancata quella sociale, con la dedica agli ammalati di cancro della Terra dei Fuochi. Un grande lavoro che sarà svolto in forma assolutamente volontaria e gratuita. L’acquisto dei materiali impiegati e la manodopera, infatti, sarà totalmente autofinanziata dalle istituzioni partecipanti. Simbolica ma testimonianza di una comunità di intenti è l’apposizione del patrocinio morale del comune di Marcianise. La manifestazione si aprirà con un disegno capofila, molto toccante e significativo. Si tratterà, infatti, di una preghiera per i malati di cancro del territorio. A seguire le altre nove composizioni, che formeranno un unico meraviglioso tappeto, potranno essere ammirate dal pomeriggio fino alla tarda serata, quando avverrà il passaggio della processione del Corpus Domini.

L Infiorata - Processione Corpus Domini
La processione del Corpus Domini. Fonte: Caffè Procope

Grande è la soddisfazione espressa dall’organizzatore Luigi Tartaglione. Egli infatti si è detto entusiasta della crescita della manifestazione, a patto che si lavori per renderla sempre più bella e importante. Sarebbe bello, infatti, fare in modo che, attraverso eventi e manifestazioni di questo genere «la nostra Marcianise possa essere menzionata, in futuro, non per le calamità di cui è vittima ma per la promozione della bellezza». Tutto questo può essere ottenuto soltanto grazie alla partecipazione di un numero sempre maggiore di istituzioni e privati, spinti dall’amore per la città, dalla grande fede e dalla voglia di sensibilizzare la popolazione riguardo ad importanti tematiche sociali. E la voglia è così tanta che il dottor Tartaglione ha già anticipato che « l’anno prossimo, ad esempio, col linguaggio dei fiori, pensiamo già di dar voce ai bambini maltrattati».

Luigi Bove

Autore: Luigi Bove

Amante della scrittura, dell’arte, del calcio e della vita. Filosofo mancato, sportivo mancato, studioso..mai stato. Mi piace scoprire i vari aspetti del mondo, restando sempre legato alla mia città, Caserta.
L’Infiorata di Marcianise giunge alla quarta edizione ultima modifica: 2019-06-21T10:14:39+02:00 da Luigi Bove

Commenti

To Top